Uno studio dell’associazione inglese Pet Food Manufacturers smentisce lo stereotipo del felino come animale femminile: è il gatto il miglior amico dell’uomo. L’associazione dei Pet Food Manufacturers ha svolto un sondaggio su un campione di 8mila famiglie del Regno Unito guidato dalla popolazione maschile del Paese. Probabilmente la moda può avere influenzato questa nuova tendenza. Sicuramente sono importanti i ruoli che l’attore e conduttore radiofonico e televisivo Russel Brand con il suo gatto Morrissey o il cantautore Ed Sheeran Graham che, dopo aver salvato un piccolo randagio, gli ha creato un account su Twitter (Graham the Kitten), che ha fatto impazzire il popolo dei social. I dati italiani non si discostano di molto. La popolazione di felini domestici è stimata in 7 milioni e mezzo di esemplari. A certificare il superamento dei gatti sui cani come animali da compagnia (6 milioni e 900 mila) — non essendoci per il gatto l’obbligo di microchip e registrazione all’Anagrafe veterinaria — è Assalco (l’associazione imprese per alimentazione e cura animali da compagnia). «È un aumento al quale assistiamo da qualche tempo. La maggioranza dei pet nelle città sono felini. Facilmente il single sceglie il gatto, anche perché è apparentemente più facile da gestire». Il gatto continua a essere percepito come «indipendente» e ad affascinare con la sua aurea di mistero e la selvaticità. Ma molti studi, oltre a certificarne il potere antistress, hanno già iniziato a mettere in discussione l’assunto che il cane sarebbe più intelligente del gatto. Saho Takagi, psicologo dell’Università di Kyoto ha dimostrato che i mici sono bravi quanto i cani in alcuni test di memoria, «correlata alla funzione introspettiva della mente». E sono destinati a crollare luoghi comuni come quelli che lo vogliono egoista, affezionato alla casa ma non alla persona e l’idea che i gatti siano più “facili” da gestire. Vanno intrattenuti e fatti giocare almeno quattro volte al giorno e dobbiamo dedicare loro tempo e le attenzioni che sanno richiedere.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Comments are closed.